Archivio

Post Taggati ‘Alice Sebold’

Isolina – Amabili resti

21 Ottobre 2010 19 commenti

ISOLINAVi segnalo, in pillole, e visto i tempi che corrono, due interessanti romanzi: Isolina, di Dacia Maraini, e Amabili resti di Alice Sebold.
Seguono due brevissime note.
Isolina.
Il racconto è ambientato a Verona all’inizio del 1900.
Ha come incipit un macabro ritrovamento: un sacco contenente “sei pezzi di carne umana per il peso di kg. 13,400” rinvenuto rinvenuto da due lavandaie mentre lavano delle lenzuola sul greto dell’Adige.
Si tratta di pezzi del corpo di Isolina, amante del Tenente Trivulzio che, dopo essere rimasta incinta, viene costretta ad abortire.
Muore durante l’intervento ed il suo corpo viene fatto a pezzi e buttato nell’Adige.
Dacia Maraini ricostruisce questo fatto storico attingendo dagli incartamenti processuali e dai giornali dell’epoca.
Dacia Maraini è nata nel 1936, figlia dell’etnologo Fosco Maraini e di Topazia Alliata, ha vissuto i primi anni di vita in Giappone.
Esordisce nel 1962 con il romanzo La vacanza, cui è seguita una copiosa produzione letteraria.
Scrittrice eclettica, spazia dal romanzo al teatro.
Vincitrice di numerosi premi è una delle intellettuali più apprezzate.
amabili restiAmabili resti.
A 14 anni Susie viene stuprata e uccisa da un vicino di casa.
Il cadavere fatto a pezzi viene nascosto in cantina.
La voce narrante è quella della stessa Susie che, dopo la morte, dal suo cielo,
racconta del suo assassino, dell’avanzare delle indagini e delle reazioni alla sua scomparsa da parte di chi la conosceva.
La sua famiglia si sfalda …
Amabili resti è un romanzo che offre spunti di riflessione senza cadere in inutili sentimentalismi, mantenendo il ritmo di un giallo, ci offre il punto di vista personalissimo di chi non è più.
Alice Sebold, nata nel 1963, è autrice di Luky, libro che racconta lo stupro subito nel 1981.
Nel 2001 pubblica Amabili resti e vende oltre un milione di copie.
Del romanzo è stata recentemente proposta anche una trasposizione cinematografica.