Archivio

Post Taggati ‘Miriam Toews’

Mi chiamo Irma Voth di Miriam Toews

30 Settembre 2012 71 commenti

Iram Voth e la sua greve famiglia vivono nel più totale isolamento nel deserto del Messico.
A rompere una monotonia fatta di preghiera e lavoro è una troupe cinematografica che avvia i lavori per la realizzazione di un film a tema. Irma, catapultata in un vortice di novità, comincia a prendere consapevolezza del suo essere e delle necessità che da esso gridano soddisfazione, avviando un processo di distacco, anche fisico, da ciò che è la sua esistenza.
La narrazione porta il lettore in viaggio nel mondo dei Mennonitti, un gruppo religioso, di cui Irma fa parte, che propugna il ritorno alla chiesa cristiana delle origini che, negli intenti, è stata adulterata dalla smodata ricerca di “temporalità”. Essi si pongono in atteggiamento apertamente polemico con quelli che sono i dettami del concilio di Nicea. Rifuggono il lusso e vivono appartati, lontani dalla tentazione.
Un viaggio che non è di condanna per le scelte religiose di un gruppo, ma un mondo dal quale Irma prende le distanze in modo netto, ma con la nostalgia che si ha quando si rinuncia qualcosa che di noi è elemento costitutivo.